Seminario di Metamedicina 2

Torino, 16-23 novembre 2007

La formazione in Metamedicina prevede un percorso di quattro tappe che inizia con il corso di Liberazione delle memorie emozionali. La tappa successiva è il corso di Metamedicina 1. Purtroppo, nelle date stabilite, mi era impossibile soggiornare a Torino una settimana. 

Quando uno intraprende una qualsiasi strada, sotto c’è una motivazione che lo spinge in quella direzione. La mia è stata la necessità di capire perchè il mio corpo mi aveva lanciato un messaggio tanto forte…più  di quanto pensavo poter sopportare. Così, vista l’urgenza, mi è stato permesso di frequentare il seminario di Metamedicina 2 rimandando al prossimo anno il corso di Meta1.

In questo seminario si entra in contatto con il mondo della malattia per scoprire che essa ha un senso, una ragione d’essere; non sopraggiunge mai senza una ragione. La malattia può essere un espediente biologico necessario alla nostra sopravvivenza. Ad esempio, quando una persona benchè stanca ed esaurita non si ferma, il cervello, temendo per la sua sopravvivenza, la obbliga a fermarsi, scatenando un’influenza che la inchioda a letto. La malattia esige di essere ascoltata, compresa, accolta perchè può rappresentare l’occasione per cambiare atteggiamenti o comportamenti distruttivi. Può aiutare a prendere nuove decisioni, più vantaggiose per la persona interessata. La malattia, così intesa, partecipa all’evoluzione dell’individuo.

La Metamedicina è innanzitutto una scienza basata sull’esperienza, poichè si basa essenzialmente sull’ascolto in profondità. Infatti ciò che può essere vero per l’uno non lo è necessariamente per l’altro. Le esperienze d’ascolto sono state illuminanti tanto nei momenti di lavori di gruppo quanto in quelli dedicati all’ascolto di me stessa.

Ps: Volevo ringraziare enormemente Claudia Rainville, e le sue interpreti, per il “lavoro” che in questo corso hanno fatto con e per me, senza però dimenticare tutti gli altri compagni di viaggio che son stati altrettanto fondamentali per integrare la mia conoscenza delle dinamiche della Metamedicina. Grazie di cuore.

 

Seminario di Metamedicina 2ultima modifica: 2007-12-05T01:10:00+00:00da 66ninita
Reposta per primo quest’articolo